Un (quasi) elogio della fatica fisica

Sentire i muscoli che lavorano, si sforzano, si tendono.
Sentire la pelle che si scalda e traspira.
Sentire il cuore che accelera, che rimbomba nella testa.
Sapere che la salute se ne giova.
Sapere che il sonno migliora.
Sapere che fa bene.

Ma, soprattutto, sapere che posso smettere quando voglio.

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

One thought on “Un (quasi) elogio della fatica fisica

  1. anamnesys ha detto:

    che non è poco! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: